Abbiamo creato l’immagine e la pubblicità per una interessantissima mostra di fotografie di Carlo Gregori (Giornalista, scrittore e ora anche fotografo) al Consorzio Creativo di Modena. Siamo Orgogliosi! A Modena in Via Dello Zono 5, fino al 24 Febbraio 2019.

We created the image and the advertising for the photographic exhibition of Carlo Gragori (Journalist, writer and now also photographers) at Consorzio Creativo, Modena – Italy. We are proud!

La Press Release >

SIBERIA MODENESE

I post che Carlo Gregori pubblica con buona regolarità su Fb spiccano per la qualità, la varietà e acutezza del pensiero.

Per qualità non intendiamo l’immagine fotografica di per sé (anche se ci scappa anche quella) ma la composizione che nasce dall’accostamento tra lo scatto e la parola. Quest’ultima è la principale arma di Carlo Gregori: la domina facilmente e la usa come un coltello per incidere nel lettore/osservatore una completezza del concetto che vuole esprimere.

La mostra che con l’autore promuoviamo è anomala perché ferma sui muri della Bottega del Consorzio immagini e commenti che per loro natura sono nati per lo scorrimento rapido ed inoltre adatti ad una visualizzazione sul monitor. L’adattamento dal digitale all’analogico (processo opposto alla normale evoluzione tecnologica) non è stato privo di difficoltà tecniche ma necessario perché il dibattito che le foto/commento provocano comportano tempo per la lettura e rilettura.

Carlo Gregori è dotato della sensibilità che esalta le realtà ed il pubblico divertito e impegnato partecipa con commenti che diventano parte integrante dei post e quindi della mostra.

Le articolazioni dei temi che l’autore affronta su Fb sono vari. “Siberia Modenese” è stato l’argomento che Carlo Gregori ha scelto e ci ha proposto per questa esposizione anomala presso la Bottega e che noi siamo stati entusiasti di accogliere anche per l’attualità del tema.

Non ci dilunghiamo sul significato del titolo, per questo già provvederà un manifesto nella sala e la pubblicazione di un libro, ma Siberia Modenese apre un dibattito attuale sul recupero delle aree periferiche più complesse che sono comuni a tutte le città. La sfida è complicata ma tutto il Consorzio Creativo è fiero di affiancare Carlo Gregori nella sua nuova avventura.

L’auspicio è che questa prima ricerca si diffonda in altre città italiane e diventi presto una rete che crei una consapevolezza nazionale sul degrado, la decadenza e l’abbandono e che, al contrario, spinga a una rinascita del paesaggio urbano e a una architettura più gradevole e “umana”.